LA FARiNATA ViOLETTA


il Nostro EXPO inizia da dove è partito Cristoforo Colombo alla scoperta del nuovo mondo, da Genova.

La farinata di ceci è un piatto fantastico dalle origini genovesi molto antiche, circa 2.000 anni .

CUXINA 27297È una preparazione davvero semplice, ha un’unica richiesta, il tempo! Non tanto nella sua preparazione o cottura che, come leggerete, è velocissima, bensì è una ricetta che va fatta riposare. I pareri sono molteplici: chi si accontenta di un paio d’ore, chi di 10, chi addirittura di 24 ore. L’unica attenzione, di tanto in tanto datele una rimescolata.

La nostra l’abbiamo fatta riposare per 6 ore e l’effetto è stato fantastico. Allora: farina di ceci 300 gr, acqua 900 cl, sale a piacere e 3 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva.

Mescoliamo il tutto evitando il più possibile la formazione di grumi, una frusta (meccanica o manuale) può aiutare!!!

Una volta fatta riposare, la ricetta madre vorrebbe la cottura nel forno a legna in teglie di rame, ma se non avete a portata di mano queste due rarità potete ripiegare in una padella antiaderente precedentemente unta. Versate il composto che deve risultare liquido ma non troppo, la definirei una vellutata. Lo spessore a piacere, a me piace sottile 3/5 mm e comunque non dovrebbe mai superare il centimetro!

Una volta che si crea la meravigliosa crosticina dorata è il momento di girarla…qui si vedono i veri giocolieri, quindi o la si lancia in aria, evitando cappe aspiranti e lampadari, per farla poi riatterrare in padella nel senso opposto alla partenza (io lo evito) oppure la fate scivolare su un piatto e poi appoggiandovi la padella capovolta, fate il passaggio a rischio zero!!!

Tagliatela a piacere, farcitela, pepatela, potete sbizzarrirvi, noi abbiamo abbinato questo patè di carciofo violetto “Il GUSTO” di Puglia, il progetto è fantastico e si chiama libera terra, andate al sito http://liberaterra.it/it/

CUXINA 27278

cuxina expo

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>