FORMAGGi E NUVOLE


Il caprino è il protagonista di questa giornata all’insegna della buona tavola.

Siamo andati a trovare Alice e Alessandro, moglie e marito, che assieme hanno creato quest’azienda che alleva le capre dalle corna lunghe.

DSC_0547 1 DSC_0533 DSC_0512 1 DSC_0500 DSC_0498 DSC_0494 La location è Valli del Pasubio, sotto la mitica montagna che fu teatro nella prima guerra mondiale di scontri infiniti.

Quest’anno ne decorre il centenario, la passeggiata delle 52 gallerie è “l’attrazione” che rende molto frequentati questi posti.

A Valli c’è un’altra attrazione, la sopressa di Valli del Pasubio, un salume DeCo, per i non Veneti si tratta di un salamone di suino che appunto per il suo volume ben si presta all’invecchiamento, io l’adoro anche di 2 anni e tagliata sottile.
Tornando alle capre, abbiamo fatto scorta di formaggi e ci siamo diretti alla contrà Cortivo dall’altra coppia di amici Barbara e Giulio anche loro in procinto di aprire un bel posto, nel loro biglietto da visita bellisssimooooo c’è scritto “al Cortivo, ospitalità”.

Una sorta di b&b, camere molto accoglienti e spazi di convivialità. In casa loro il tempo sembra essersi fermato, gli odori e i suoni dell’aia mi riportano a quand’ero bambino, quando d’estate passavo i pomeriggi dalla mia nonna materna, la Rosina.

DSC_0597
Mentre scrivo, nella stufa la legna scalda la casa ed è appena passato un temporalone estivo.
Ok, ok torno alla ricette. I formaggi nell’ordine: la ricotta fresca unita ad una conserva di pomodoro sono stati il condimento dei ravioli (farina integrale e tipo 1 in parti uguali e uova felici) ripieni di Cacio-Ricotta e noci.

Un formaggio quest’ultimo che ricorda la feta greca, sapida e quindi perfetta per il ripieno.

cortivo7903 cortivo7911cortivo7900 cortivo7890

Il secondo raviolo, uno a testa, medesima pasta ma formaggio diverso, la robiola, ricoperta di polvere di ribes nero essiccato, e come si evince dalle foto un fiore di nasturzio. Lo abbiamo condito con una semplice emulsione del medesimo formaggio.

Una delizia per gli occhi e per il palato.

cortivo7893

cortivo7906 cortivo7907 cortivo7909 DSC_0479
Con i resti della pasta, in dialetto detti “ritai”, li abbiamo conditi con una concassè di pomodori dell’orto con la menta, stiepediti e conditi con una dadolata di taleggio invecchiato nelle foglie di noce o di vite, vedi foto.

cortivo7897 cortivo7899 cortivo7898
La serata è stata piacevole, la compagnia e il clima stupendi, il buon vino e le chiacchiere sono andate di pari passo, a fiumi.
Non vi resta che segnarvi questi 2 posti da andare a visitare qualora passiate per Valli, azienda Gratta Nuvole e Al Cortivo a Torre Belvicino (sopra Valli).

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>