iL QUiNTO QUARTO


LE ANIMELLE:

Il 5° quarto sarà una piccola rubrica che si occuperà delle ricette con le interiora animali.

Io fin da piccolo e fino ai 30 anni (quindi l’altro ieri) non ho mai mangiato nulla che fosse all’interno di nessun animale. Con l’andar del tempo, la passione della cucina si è fatta sempre più insistente e, un gourmet come me non poteva esimersi dall’assaggiare queste prelibatezze, a detta di tutti i più grandi chef.

Eccomi quindi con la mia nuova grande passione… Devo ammettere che il pensiero non è dei più felici, che le consistenze non sono delle più classiche, e l’estetica nel prepararle e cuocerle non è tra le più fashion. Ma il sapore, signore e signori, non è paragonabile a nessun taglio degli altri 4!

I quarti dell’animale sono i 4 classici, due anteriori e i due posteriori, tutto il resto è appunto il 5°quarto.

DSC_1328

Noi qui iniziamo con uno dei miei preferiti, le animelle: trattasi di una ghiandola posta sotto al collo del bovino chiamata anche latticello. È molto dolce e delicata e l’ho trovata dalla mia amica macellaia Tiziana Nogara, lei mi dice: “ scrivi che le nostre mamme e le nostre nonne ce la davano da mangiare da piccoli perché ricche di ferro e di nutrimenti, credo che la saggezza popolare di un tempo ci nutrisse meglio di adesso senza tante vitamine e integratori”

La ascolto e la porto a casa, non sapendo come trattarla facciamo un summit con il piccolo chef di cuxina e Mattia a primo acchito mi risponde: “fritte!!!”

DSC_1338

E così sia, le abbiamo tagliate a fettine, infarinate con una farina di riso per polenta (sinceramente l’abbiamo appena acquistata e quindi non vi sappiamo dire nulla di più, seguirà presto un post con questa polenta curiosa) e fritte in abbondante olio di semi d’arachidi. Il risultato è stato sorprendente, delicatissimo e leggero, quasi dolci. La truppa di ragazzi/e di casa Marchesini hanno gradito alla grande.

DSC_1350

Visto che avevamo l’olio caldo abbiamo fritto anche dei carciofi siciliani affettati sottili. In assoluto l’ortaggio fritto preferito in cuxina marchesini.

L’abbinamento è stato azzeccato, non l’avevamo mai ne mangiato ne sentito ma adoriamo le sfide, adoro inventare abbinamenti curiosi, provare, osare e la nostra soddisfazione sembra ancor più grande quando nasce da questi esperimenti.

DSC_1334

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>