iNTERiORMENTE POLLO


Un sugo d’altri tempi. Il mio fornitore di polli mi dice che sono l’unico a volere le interiora.

ingedienti

Per tutta la mia gioventù ho detestato qualunque parte interna degli animali. Oggi è uno dei miei piatti preferiti. Solitamente mangio i fegatini e i cuoricini, nel brodo con le tagliatelle, ma oggi non vi racconto questo piatto bensì una ricetta che parte dai ventrigli o “requestre”.

Acqua fredda, due carote, una scarlogna (allium ascalonicum ) con infilzate tre brocche di garofano, un pezzo di manzo e le “requestre”.

Dopo 3 ore di cottura ne è uscito un brodo fantastico.

in casseruola

I ventrigli li tagliamo a pezzettini e li mettiamo in casseruola con della passata di pomodoro, un peperoncino, un ciuffo di salvia e ancora una scarlogna.

Stufiamo il tutto per 1 oretta a fuoco basso, verso la fine aggiungiamo i fegatini e i cuoricini tagliati a pezzetti. Altri 10 minuti e il gioco è fatto.

Domani, con un bigolo al torcio, una lasagnetta, o come mi ha suggerito la mia mamma, con una “polentina molla” sarà un pranzetto fantastico.

testi di cucina

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>