LA MYSTERY BOX SOSPESA


Per chi non l’avesse seguita, questa prova era fatta a step, nel senso che sotto alla solita mystery box ci hanno trovato un pesce spatola (io sinceramente non lo avevo mai visto e nemmeno sentito nominare), e a seguire, altre scatole a effetto matrioska che i concorrenti avrebbero dovuto alzare se avessero voluto proseguire lo “spoglio” degli ingredienti. Noi ci siamo fermati al secondo step e quindi: pesce, acqua di pomodoro, scarola e basilico.

cuxina7007
Ovviamente non ho trovato il pesce spatola ma ne ho trovato uno con il nome ancora più curioso: il pesce castagna che non abbiamo comprato intero ma mi sono fatto dare un paio di filetti dal pescivendolo. Ci siamo quindi impegnati per fare l’acqua di pomodoro armati di schiaccia patate con garza incorporata per spremere i pomodori tagliati e pezzettini. Ne è uscita un’acquetta rosata molto profumata che abbiamo cotto per 3 minuti in un pentolino .

cuxina7017
Abbiamo spadellato la scarola sminuzzata con 2 foglie di basilico e una volta appassita l’abbiamo frullata con il frullatore ad immersione. Per “allungarla” abbiamo usato per l’appunto l’acqua dei pomodori, un filo d’olio buono e una presa di sale affumicato.
Il pesce, tagliato più regolarmente possibile, l’abbiamo rosolato in padella con delle foglioline di basilico per profumarlo. Abbiamo anche fritto ad immersione delle foglie di basilico con olio non troppo caldo altrimenti ad ogni foglia equivale una piccola esplosione con relativi schizzi bollenti, non proprio piacevoli.
L’impiattamento “sospeso”; con un colino passiamo la cremina di scarola che andrà sul fondo della coppetta e vi appoggiamo sopra uno spiedino con il pesce alternato al basilico croccante.

cuxina7011
Per mangiarlo, lo si tuffa, pezzetto a pezzetto, nella crema e lo si mangia con una fogliolina croccante. L’impatto immediato è il sentore amaro della scarola, ma che ben si sposa con la dolcezza del pesce e la croccantezza del basilico. Diciamo che anche per questa volta, la nostra giudice Danijela ci ha permesso di tenere il grembiule… di CUXiNA!!!

cuxina7006

This Mystery Box was a bit like a matrioska doll… under the usual box there was an ingredient, on the top of a smaller box, which coul’ve been opened or not, depending on how much the contstants wanted to dare.. we stopped at the second step, the ingredients were: paddlefish, (we NEVER heard of that before…) scarola, basil and tomato water.

We didn’t find the paddle fish but we got an even weider fish: the pomfret, we bought it in filets so we have no idea how it is whole…

Then we struggled to make the tomato water: after some researches we learnt that it’s simply the inside of the domato, without the seeds, filtered and cooked for three minutes. Then we took a potato masher with a gauze in it, and squeezed the tomato, then put on a small saucepan to cook.

Next thing to do is to prepare a sauce with scarola: sautee it in a pan, then blend it with the mixer and added the tomato water to make the sauce more fluid.

We diced the fish and fried with some olive oil, then, in the same pan, fry some basil leaves, paying attention to the oil explosions… With a chinois we siffed the sauce and put in in a little bowl, we put on it the skewer with a dice of fish and a crispy basil leaf. To eat this nice apetizer, dive the skewer in the sauce, like it’s a dip. The immediate taste  you’ll feel will be the bitterness of the scarola sauce, then the sweetness of the fish and the crispiness of the basil.

Even this time our judge Danijela let us keep our “CUXiNA” apron!!!

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>