LA TORTAPiZZA


Pizza o torta salata, e perché non tutte e due!?

Danijela stamattina ha impastato 300 gr di farina integrale Chilometro Cinque e 200 gr di farina di farro monococco della Cooperativa Sociale “Il Germoglio dei Colli Castellari” di Gambugliano.

Un cubetto di lievito di birra, un cucchiaio d’olio, 1 cucchiaino di zucchero e una presa di sale.

Come al solito mi tuffo nel frigo e decido gli ingredienti: domenica abbiamo spadellato del radicchio, spinaci e salame e quindi è stato l’ingrediente base della torta salata. Ho aggiunto della ricottina fresca di malga, delle fettine di salame e delle fettine di caciotta per guarnizione finale.

cuxina1254

Nella pizza invece abbiamo messo una salsa di pomodori pelati Cirio precedentemente sminuzzati con la forchetta e insaporita con olio, sale, uno spicchio d’aglio schiacciato e origano come se piovesse!!! Poi la mozzarella stracciata con le mani, qui si apre una discussione: alcuni dicono di tagliarla a cubetti con il coltello, io sostengo invece che la mozzarella va stracciata con le dita, il sapore e lo sciogliersi è diverso, punto.

cuxina1249 cuxina1255

Dei carciofi cotti con le patate dalla nonna Iaia a pezzetti, anche qui la caciotta (dovevamo finirla perché iniziava a fiorire la muffa) e wurstel per i ragazzi.

Tutto in forno a 200°C. Dimenticavo, prima di guarnire la pizza e la torta, ho passato le basi, quindi con la sola pasta, in forno per 5 minuti.

cuxina1256

Pizza or savoury pie… Why not both?!

Danijela this morning made a dough with 300gr of “Chilometro Cinque” whole wheat flour and 200gr of spelt flour from a biological mill in Gambugliano, a cube of natural yeast, a spoon of olive oil, 1 spoon of sugar and a pinch of salt.

As always, face in the fridge to decide the ingredients: Last Sunday we sauteed a bit of radicchio, spinach and salami, so that has been the base ingredient for our savoury pie. We added some fresh ricotta, a couple slices of salami and a bit of caciotta to finish our first dish.

In our pizza we put a fresh tomato sauce seasoned with olive oil, salt, a crushed clove of garlic and A LOT of oregano; mozzarella, torn with hands, which makes some people argue, some dice it, some (including us) says that the only way to put mozzarella on a pizza is by tearing it, it has a nicer rustic texture and the taste is fresher.

Some diced braised artichokes made by grandma Iaia, and wurstel for the kids.

All straight in the oven at 200°C untill the crust is nice and golden. Wait!! Before putting all the “toppings” on our pizza  we pre-cooked the bases (dough only) for 5 minutes at 200°C.

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

3 Comments

  1. Solo leggere la preparazione fa venire l’acquolina in bocca. .Saluti agli ospiti di :”CUXINA”

    Post a Reply
    • grazie infinite Gianfranco è un vero piacere….

      Post a Reply
      • If your areiclts are always this helpful, “I’ll be back.”

        Post a Reply

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>