LA TOXELLA


La tosella è un formaggio praticamente sconosciuto nel web, o meglio ci sono un sacco di ricette ma non trovo il metodo di caseificazione. Prometto di chiederlo alla signorina malgara che me l’ha venduta al mio solito mercato del sabato mattina.

IMG_5694

Arriva fresca da Canove ed è molto leggera. Su un altro banco ho comprato delle brise, dei funghi di coltivazione che arrivano da Lonigo.

Ecco, servono solo un filo d’olio e due foglie di salvia e il gioco è fatto.

Ma nello specifico: ho tagliato i funghi mondando i gambi che sono leggermente stopposi, li ho spadellati con un filo d’olio e 4 foglie di salvia, un pizzico di sale grosso per 15 minuti; non insistete molto con i funghi, specialmente se di allevamento, si corre il rischio che diventino stopposi.

Una volta cotti i funghi, nella padella ci si adagia dolcemente la tosella tagliata a fette spesse 2 cm.

Lasciamole rosolare e facciamo si che si crei una crosticina dorata prima di girale. Finiamo con una generosa presa di sale su ogni lato prima di servirla. Vi assicuro che è un piatto leggero e delizioso, amato anche dai bambini, il sapore è molto simile alla mozzarella e quindi molto delicato.

IMG_5698

Credo che in mezz’oretta si faccia tutto, dovete scusarmi ma non riesco a tenere i tempi di cottura quando cucino…magari con il tempo ;-)

PS. nella foto: i miei commensali preferiti nel mio “ristorante” preferito.

IMG_5699

 

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

1 Comment

  1. Complimenti:,in questa versione non mi è mai capitato di assagiala.
    Penso che la assagerò presto.
    Saluti e bon (lavoro) divertimento.

    Post a Reply

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>