ORiENT EXPRESS


Una sera il mio amico Nadir mi lancia un un idea per una cena “tra amici”: location villa palladiana, festa stile anni ’20/‘30, coperti? 50! Ah però!!

Il team cuxina raccoglie la sfida e l’impastastorie crea in tempo reale una storia da raccontare attraverso il cibo. Un viaggio culinario attraverso le fermate del famoso ed affascinante treno che collegava Istanbul con Parigi.

Quindi ogni fermata un piatto, le tratte in verità erano tre o quattro, noi abbiamo scelto per comodità il più corto.

Si parte appunto da Istanbul, Turchia: hummus di ceci e naan, un pane indiano, sembra una piada romagnola e l’abbiamo trovata in un market di cibi multietici su indicazione di un amica nepalese. Su questa preparazione abbiamo già scritto un post alcuni giorni fa.

La seconda fermata è Sofia, in Bulgaria: qui nelle mie ricerche ho visto che fanno molte zuppe, io ne ho scelta una con manzo e fagioli, l’ho personalizzata in pieno stile cuxina, anche a questo abbiamo dedicato un bel post.

Terza fermata Belgrado, Serbia: qui giochiamo “in casa” e passo il sacro mestolo alla mia dolce metà Danijela. La ricetta si chiama Sarma, in pratica sono degli involtini di cavolo cappuccio fermentato ripieni di riso semi integrale e carne macinata, cotti mooolto lentamente per 4 ore in compagnia di svariate e succulente fette di pancetta affumicata. Presto dedicheremo un post anche a questo incredibile piatto.

Quarta fermata è la nostra amata Venezia, qui abbiamo rievocato uno “spuncioto venesian”: polentina e salame “scotà”. L’abbiamo leggermente modificato sfumando il salame con dell’aceto balsamico per “sgrassare” il piatto. Tutt’attorno un radicchietto di Treviso in insalata. Ottimo e goloso!

Quinta fermata Milano, qui siamo andati sul classico, un risottino alla milanese senza midollo. Quindi diciamo un risotto allo zafferano: carnaroli mantecato con uno stravecchio a latte crudo e burro di malga, lo zafferano era del Libano, non male!

Sesta fermata: Berna: due sono le cose che collego alla Svizzera, i formaggi e la cioccolata, ecco quindi il nostro piatto “al contadin non far saPere”, paninetto alla curcuma con ventaglio di pere e mezzano di Altissimo, anche questo a latte crudo. In accompagnamento Mattia ha voluto creare un chutney di pere, oserei dire perfetto!

Per finire in dolcezza, arrivati a Parigi abbiamo tentato di ricreare la tarte tatin o meglio conosciuta come “torta rovesciata” da li in nostro nome “torta roversà”. Il verbo “tentato” non era a caso, diciamo che non siamo riusciti nell’impresa… si tratta di una pasta sfoglia (originariamente una pasta brisée) con mele, fiocchi di burro, zucchero moscobado e un sentore di cannella. Sapore stupendo, presenza scenica da dimenticare!!

È stato un tour de force, dalla ricerca delle materie prime, che per me è sempre fondamentale, alle varie preparazioni per finire al servizio che per noi 50 ospiti sono stati davvero tanti.

È stato un grande piacere, una grande soddisfazione, con alcune imperfezioni ma tutto sommato un grande successo.

Brigata di cuxina per l’occasione: Danijela, la regina della cucina, Mattia “mio”, Mattia 2 “la vendetta” e Matteo. In sala capitanati dalla formidabile Eva e coadiuvata dall’esperienza del terzo Mattia (lo so è incredibile 3 Mattia e un Matteo) con Manuel e Michele. “sora a tutti come l’oio” l’impastastorie, il sottoscritto.

Una citazione di dovere agli organizzatori della festa “So Swing”, in primis al mio amico, il mitico Nadir che con Marco, Fabio e Adriano hanno dato vita a una festa in perfetto gusto anni 20/30. Sold out già dalle 23, davvero incredibile!

Per ora vi saluto e vi rimando ai prossimi post che racconteranno nel dettaglio alcune di queste magiche fermate dell’affascinante treno Orient Express.

IMG_9964 2 IMG_9965 2 IMG_9966 2 IMG_9967 2 IMG_9968 2 IMG_9969 3 IMG_9970

Ps. I ringraziamenti sono d’obbligo: i fratelli Nogara ci hanno fornito le carni, i Sapori dell’Etna le verdure e la frutta, Mamma Catena i lievitati e dulcis in fundum i vini con la dolce Elena Cavazza.

Pps. per un fatale errore le nostre foto reportage della serata sono andate irrimediabilmente perse. quelle che vedete sono le uniche testimonianze visive della festa racimolate da alcuni cellulari e dai fotografi ufficiali ;(

IMG_9978 IMG_9979 IMG_9982 IMG_9983

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>