ViVA iL PAPÀ AL POMODORO


In occasione della festa del papà, mi è venuto in mente un claim per un post su fb, “viva il papà al pomodoro”, quindi mi son dovuto cimentare per la prima volta in questa ricetta… ruffiana quanto basta!!!

Pomodori piccadilly, incisi a croce e buttati in acqua bollente per poterli sbucciare. Le bucce le ho ributtate nella stessa acqua e le ho lasciate bollire per creare una sorta di “acqua di pomodoro”.

IMG_3543

Olio buono in pentola, un paio di becche d’aglio a rosolare e giù i pomodori tagliati a pezzettini, facciamo andare per 10 minuti, regoliamo sale e pepe.

Pane vecchio (300gr), io per l’occasione avevo un pane d’eccellenza dimenticato per sbaglio in frigorifero, il filone km 5 di Benetti.

IMG_3547

Sminuzzato più finemente possibile, tutto in pentola col pomodoro. Una manciatona di foglie fresche di basilico, tagliato a julienne.

Di tanto in tanto bagnamo il tutto con l’acqua di pomodoro in modo da creare una zuppa e ricordiamoci di mescolare per non farla attaccare (io ho usato un sotto pentola) lasciamola pippare al minimo fino a cottura desiderata.

IMG_3544

Una macinata di pepe, una croce d’olio e forse anche qualche altro pezzettino di pane vecchio ripassato in padella con un filo d’olio e sale non sarebbe male, così da dare anche la parte croccante nel piatto.

Buona festa a tutti noi papà e #bontutto

papà

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>