iL FEGATO DELLA RANA


L’estate è decisamente la stagione degli spaghetti, almeno in Cuxina Marchesini. Abbiamo fatto amicizia con un nuovo fornitore di pesce, Riki Mar di Vicenza, il quale mi ha fatto dono di una testa di Rana Pescatrice.

DSC_4873

Essendo stata pescata la notte prima e lasciata con il suo fegato, (vedi foto) arrivati a casa lo abbiamo tagliato e spadellato con un filo d’olio, uno scalogno e niente più. Il fegato si è tinto di arancione e il sapore/consistenza ricordava molto il corallo della capasanta. Gli “spaghetti” in verità erano dei tagliolini di grano duro alla chitarra del pastificio Verrigni (su consiglio di Tiziana Nogara) .

La testa l’abbiamo messa a lessare in una pentolona gigante per poterla spolpare e recuperare le parti più nobili del pesce, ovvero le guance. Con questa delizia e con il brodo faremo in un secondo momento un risottino che vi renderemo conto in un futuro post!

DSC_4884

Quindi, come dicevo, fegato tagliato a cubetti, padella con olio caldo e scalogno, una foglia d’alloro, 15 minuti di cottura e vi assicuro che ne è uscito uno dei migliori spaghetti con il pesce della mia vita, mangiati direttamente, come si vede dalle foto, direttamente dalla pentola. Tempo di esecuzione: il tempo di cottura degli spaghetti, FANTASTICO!!!!!

DSC_4888

condividi Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>